Medardo Rósso e la Famiglia Artistica Milanese

La nostra storia è articolata e variegata di mille episodi degni di essere ricordati; come sodalizio artistico siamo nati in quella Milano ricca di fermenti culturali ed artistici di fine ottocento, fatta da uomini e donne che hanno influenzato, ed in parte continuano a farlo ancora, il secolo successivo fino al nuovo millennio.

Dalla sua nascita nel 1873, la Famiglia artistica milanese è stata il più importante luogo d’incontro per artisti, scrittori, musicisti, e in genere per i protagonisti della vita culturale milanese. Per una descrizione più dettagliata della partecipazione di Rósso alla contro-mostra parodistica, ironicamente chiamata Indisposizione di belle arti, sponsorizzata proprio dalla Famiglia artistica si rimanda a S. Hecker, “L’esordio milanese di Medardo Rosso”, in «Bollettino della Accademia degli Euteleti della Città di San Miniato», 65 (dicembre 1998), pp. 185-201, in particolare 192, nota 3 con bibliografia essenziale.

Sfogliando il volume Patrioti si diventa Luoghi e linguaggi di pedagogia patriottica nell’Italia unita a cura di Arianna Arisi Rota, Monica Ferrari e Matteo Morandi (2009 FrancoAngeli Milano) mi sono ritrovato a leggere il capitolo «Il centro non può reggere»: la monumentalità impossibile di Medardo Rosso scritto da Sharon Hecker. Ecco una breve citazione tratta dal testo, breve ma davvero efficace.

“…Rósso riprova nel 1884 con un altro progetto per un monumento a Garibaldi per Milano, facendo un gesto ancora più radicale: elimina la figura di Garibaldi stesso, proprio l’eroe che si doveva onorare! Il giornalista de «La Lombardia» lo descrive così: «un gruppo di dimostranti viene alle mani colle guardie di P.S. e coi carabinieri; un portabandiera s’arrampica su di un fanale e agita un vessillo; tutt’allingiro della gente che s’accapiglia e che ruzzola per terra» Un anno dopo, nella «Commedia umana», il critico Mario Mariani scrive del bozzetto: «era strano, bizzarro, audacissimo all’assurdo».

Come ha fatto Rosso ad arrivare ad un gesto così provocatorio, a costo di perdere l’occasione di avere un monumento da lui creato eretto in una piazza italiana? Quando crea il suo bozzetto per il monumento a Garibaldi a Milano nel 1884, l’artista ha solo 26 anni, ha fatto solo poche sculture e ha partecipato solo a tre mostre. Ma i tre anni precedenti della sua carriera hanno consolidato la sua reputazione di artista di opposizione. Nel maggio del 1881, contrastando il tipico percorso di uno scultore dell’Ottocento, espone un’opera prima di acquisire un’educazione ufficiale. Mentre è ancora militare a Pavia, manda una testa dal titolo L’allucinato a una mostra a Milano. La prima opera di Rosso non è esibita all’Esposizione nazionale dell’industria e delle belle arti che apre nel maggio del 1881, bensì nella contro-mostra parodistica, ironicamente chiamata Indisposizione di belle arti, sponsorizzata dalla Famiglia artistica, un influente gruppo milanese d’avanguardia che usava l’arte come veicolo satirico per fare scherzi sovversivi! Il debutto di Rosso indica una precoce scelta di lavorare ai margini dell’arte ufficiale e di affiancarsi alla corrente più antiaccademica della scena culturale milanese!”

Davvero efficace, non trovate?

 

Medardo Rósso: Scultore (Torino 1858 – Milano 1928). A Milano, dove fu in contatto con l’ambiente della scapigliatura, frequentò l’accademia di Brera mostrando fin dai primi saggi la sua adesione al pittoricismo romantico di T. Cremona, D. Ranzoni e G. D. Grandi. per ulteriori notizie potete consultare questo breve testo  http://www.treccani.it/enciclopedia/medardo-rosso/

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...