Ideale Monari, Pittore

La moglie Marisa, socia della Famiglia Artistica, lo descrive così:

“ Ideale è stato un pittore semplice. Provava piacere a dipingere, trasferendo sulle tele le sensazioni che interiormente sentiva, ed era felice quando queste opere venivano scelte da persone – fino ad allora sconosciute – che in quel momento lo apprezzavano, mostrando di provare le sue stesse emozioni. Attraverso quelle opere appese alle pareti di tante case, il suo ricordo resterà per sempre vivo. ”

Il Critico d’Arte Mario Portalupi scrisse di Monari in occasione di una sua Mostra Personale, del marzo 1970, presso la Bottega d’Arte “Sant’Ambroeus” (aggregata all’Accademia Gentilmente Populorum Progressio) in via Nirone a Milano. Nella sua Presentazione si legge: “ Al pittore Ideale Monari il mondo che normalmente dà materia (ossia contenuto) alla pittura figurativa pronunciata, non rifiuta, tematicamente parlando, nulla. Ciò vuol dire che il Monari può benissimo dipingere una natura morta, un paesaggio, una figura umana avendone la capacità sia disegnativa – che mi pare degna di rispetto – sia coloristica, con quei suoi colori intonatamente verdagni, che paiono oltretutto inpatinare il quadro, come certe statue di bronzo esposte da tempo all’azione degli agenti atmosferici. Nei dipinti di questo comunicativo artista ho notato che la intonazione dianzi detta diffonde una luce nel campo del quadro un po’ romantica, un po’ al Claire de Lune che dona alle cose, alle figure umane, […] una sorta di mantello leggero differenziante quelle scene di realtà interpretata, da quella che è la realtà quotidiana. Trattasi anzi d’una realtà disimpegnata dalla materialità diciamo fisica degli esseri e delle cose, in quanto dipinta e in quanto passata prima traverso il filtro dell’animo del pittore; vista, in una parola, con l’occhio di chi ricrea guardingo il soggetto nella sua immagine deposta in tela. “

La Rivista “Artecultura” del marzo 1988 pubblicò un articolo in suo ricordo a firma di Giuseppe Martucci. Vi si legge, tra l’altro:

“ un’esemplare umiltà di uomo e di pittore e serenissima presenza dei più conosciuti sodalizi artistici e culturali milanesi, si spento è improvvisamente lo scorso 25 gennaio 1988. Affezionato abbonato della rivista, Artecultura lo ricorda a quanti lo conobbero e lo stimarono per la sua rettitudine umana e creativa.

[…] Spirito di natura indipendente, familiarizzava con quanti esprimessero un comportamento di semplicità. La condizione di purezza nella quale i germinava anche la sua rappresentazione pittorica. L’opera dipinta in tensioni paesistiche spontanee: fatte di profonde campagne lombarde e di marine, di cavalli in libertà e di compositi nudi. La manifestazione che aveva interessato noti critici, la stampa quotidiana e quella periodica, ad una matrice pittorica che distribuiva l’immagine in ampie vedute di drammatici orizzonti. La sensibilità lirico figurativa che faceva scrivere ad un Marino Portalupi di “ … colori verdagni… passati prima per il filtro dell’animo del pittore… “. Sì. Proprio una pittura di stato d’animo conseguita con il tocco corretto del garbo accademico esteriore in armonia di spiritualità disinteressata. Così la pittura di Monari: un ordinato giardino del suo animo, dove l’humus creativo alimenta solo l’immagine sentita come tensione semplificata di libertà, che crea per impegno artistico di scrupolosa coscienza. La motivazione per la quale Artecultura ricorda Ideale Monari ai Gruppi Artistici e Culturali in seno ai quali è stato e resta una figura di Pittore esemplare, […] è affinché il suo insegnamento sia un seme generoso di continuità umana e creativa in ognuno di noi. “

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...