L’arte che tutto fa nulla si vede

Nel 1891, in occasione della rassegna di dicembre della Famiglia Artistica, il letterato Ferdinando Fontana annota sulle colonne de “L’Italia del Popolo”:

image

«Previati, e Cairati, e il mago Conconi, e il Grubici, in grado diverso, alla ricerca invece di un processo tecnico, alla ricerca intelligente e onesta, intendiamoci, ma che a molti fa ripetere quel verso: l’arte che tutto fa nulla si vede; mentre il Morbelli, già tanto spintosi innanzi per questa via, sembra ritrarsene e, abolita la espressione del sistema prismatico, ci dà una tela apprezzata da tutti»…

(F. Fontana, Esposizioni d’Arte, in «L’Italia del Popolo», n. 557, 21-22 dicembre 1891, pp. 1-2).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...