La lussuria è una forza! Valentine de Saint-Point

Anne-Jeanne-Valentine-Marianne Desglands de Cessiat Vercell, meglio nota come Valentine de Saint-Point…

Valentine de Saint-Point

© Adrien Sina Collection


la prima donna che ha aderito al movimento, autrice del Manifesto della donna futurista (1912) e del Manifesto futurista della lussuria (1913).
Anticonformista e indipendente come altre scrittrici francesi — Rachilde, Madame Aurel, Colette — la de Saint-Point propose il modello energico e vitale della superfemmina, sessualmente liberata, contro l’immagine delle madri possessive e sentimentali, “piovre dei focolari”, e contro la donna borghese, schiava dei pregiudizi. Come figure ideali indicò le Erinni, le Amazzoni, le grandi donne della storia, tra cui Giovanna D’Arco, e al “disprezzo della donna”, che Marinetti aveva bandito in modo alquanto maldestro, contrappose il disprezzo per tutta l’umanità mediocre e l’esaltazione dell’androgino, l’essere con caratteristiche maschili e femminili.

“La lussuria è una forza”, scriveva nel Manifesto della donna futurista, concludendo con queste parole:
“La donna, che colle sue lagrime e il suo sentimentalismo ritiene l’uomo ai suoi piedi, è inferiore alla prostituta che spinge il suo maschio per vanagloria a conservare col revolver in pugno la sua spavalda dominazione sui bassifondi della città.
Questa femmina coltiva almeno una energia che potrebbe servire migliori cause.”

Esprimeva tali concetti durante conferenze tumultuose, affrontando le reazioni del pubblico con un coraggio da leonessa. Distaccatasi dal gruppo di Marinetti, inventò una forma di coreografia chiamata “métachorie”, una danza astratta e “ideista” che, senza musica, coi piedi nudi e il volto velato, lei stessa portò sulle scene a Parigi e New York.
Continuò a vivere all’insegna dell’originalità: progettò di fondare in Corsica un Tempio dello Spirito e, sempre inquieta, finì col convertirsi all’islamismo.

fonte: L’arte delle donne: nell’Italia del Novecento – di Laura Iamurri, Sabrina Spinazzé

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...