Parole in libertà, ovvero le tavole parolibere

La stretta collaborazione tra poesia e arti figurative promossa per la prima volta dal futurismo, dopo una iniziale comunione d’intenti si spinge ben oltre e diviene un sodalizio ferreo con l’ideazione del verso parolibero. Il valore estetico visuale delle poesie di Marinetti, Cangiullo e gli altri è fondamentalmente espressione del matrimonio tra la parola e l’immagine, in cui la parola diviene immagine oltreché simbolo.

Francesco Cangiulo - Pisa - Tavole Parolibere

Tavole parolibere, ossia Parole in libertà

Un connubio che riscuote subito grande fortuna e che introduce a una comunione interdisciplinare tra le arti che avrà ampio seguito e sviluppi complessi. Le tavole parolibere, come commenta lo stesso Marinetti, sono “analogie disegnate” in cui il senso della parola è descritto anche graficamente dal modo in cui la parola è disposta.

L’immagine aggiunge Forza e pregnanza alla parola, sottolineandone il significato.

fonte: I futuristi – di Sabrina Carollo

La Tavola parolibera (1915) di Marinetti è un esempio della accettazione irrazionalistica del caso.

Tavole Parolibere - Marinetti

Tavole Parolibere - Marinetti

La poesia del Futurismo è puro suono fonetico, combinazione casuale di “parole in libertà”.
T. Tzara, in Manifesto sull’amore debole e l’amore amaro (1920), propone un metodo per “fabbricare” poesie.

Prendete un giornale. Prendete un paio di forbici. Scegliete un articolo che abbia la lunghezza che desiderate dare alla vostra poesia. Ritagliate l’articolo. Tagliate ancora, con cura, ogni parola e metterle tutte in un sacchetto. Agitate dolcemente. Tirate fuori le parole una dopo l’altra e disponetele nell’ordine di estrazione. Copiatele coscienziosamente. La poesia vi somiglierà“.

fonte: http://www.swif.uniba.it/lei/scuola/atlante/ubal7.htm

Se vuoi approfondire: Leggi Qui

Un pensiero su “Parole in libertà, ovvero le tavole parolibere

  1. Pingback: 2010 in review – Grazie Wordpress! « Famiglia Artistica Milanese

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...