Giovanni Muzio e la sua Milano

Giovanni Muzio nasce a Milano il 12 febbraio 1893; durante il periodo universitario stringe amicizia con Serani, Funi, Boccioni vivendo con loro l’agitato periodo dell’interventismo in guerra. Si laurea in architettura civile nel 1915 e, inviato militare sul fronte veneto, ne approfitta per studiare da vicino le opere di Palladio, suo riferimento fondamentale per l’intera futura attività.
Entra a far parte del club degli urbanisti con A. Alpago Novello, G. De Finetti, T. Buzzi, O. Cabiati, G. Ferrazza, A. Gadola, E. Lancia, M. Marelli, A. Minali, G. Ponti, P. Palumbo, F. Regiori; e lavora al progetto del concorso per il P.R.G. di Milano . Con Sironi promuove le mostre della stampa a Colonia (1928), ed allestisce il Padiglione delle arti grafiche e il salone del marmo italiano alla IV Esposizione Internazionale d’Arte decorativa industriale moderna (1929).
Nel 1936 ottiene l’incarico di Urbanistica alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, ruolo che manterrà fino al 1953.
A Milano Muzio firmerà i Pensionati e mense dell’Università Bocconi di Milano, le Case A e D al quartiere di via Vincenzo Monti, la ricostruzione isolato del Credito Italiano, la Casa in Corso Vittorio Emanuele tra via Pattari e Galleria del Corso, l’ Edificio in via Borgonuovo (Banca Commerciale Italiana), la Torre Turati.
Muore a Milano il 21 maggio 1982.

fonte: http://guide.supereva.it/liberty_e_deco/interventi/2004/11/185985.shtml

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...