L’Intima e Carlo Carrà

Carlo Carrà, nato a Quargnento (Alessandria) nel 1881 da famiglia artigiana, rivela un precoce interesse per il disegno e la pittura.
Nel 1895 è a Milano per le prime urgenti necessità di lavoro, ma vi incontra anche le suggestioni della pittura di Pieviati e Segantini.
Nel 1899 è a Parigi come aiuto decoratore all Esposizione Universale; nel 1900 a Londra. In queste città egli vive la vita chiusa degli emigranti, scopre il pensiero politico degli anarchici e dei grandi maestri del socialismo e ha modo di frequentare i musei francesi e inglesi, molto diversi dai musei italiani (racconterà ne “La mia vita” di essere rimasto incantato di fronte a un quadro di Millet).
Ritornando a Quargnento dipinge, nel 1900. la prima opera che ci è conservata, La strada di casa, un inchiostro e acquerello su cartone, di vaga intonazione romantica.
Prima di approdare all’Accademia di Brera, che frequenta negli anni 1906 – 1908, lavora come decoratore in Lombardia e nel Canton Ticino; nello stesso periodo segue i corsi della Scuola Superiore di Arte Applicata a Milano e vi consegue premi ed encomi.
Saranno proprio i riconoscimenti ottenuti in questa scuola a spingere uno zio paterno ad aiutare finanziariamente Carrà in modo che egli possa seguire i corsi regolari di Brera, allievo di Cesare Tallone, compagno di Aroldo Bonzagni e Romolo Romani.
Carrà raccontando gli anni di Brera ha potuto scrivere: “Quale rapporto avesse l’Accademia di Brera con l’arte è ciò che mi sono domandato spesso senza trovare una risposta. Dirò meglio con tutta franchezza che non vi vedevo alcun rapporto”.
Per quanto contrariato, o deluso, a Brera Carrà entra in contatto reale con l’ambiente dell’arte a Milano; vi incontra Boccioni, trova in Tallone un maestro non prevaricante, ha modo di poter osservare da vicino, seppure fugacemente, l’amato Pellizza da Volpedo già allievo dello stesso Tallone.
Il fatto di essere un “pittore di Brera” gli consente un rapporto amichevole con Grubicy, l’ingresso nel consiglio della Famiglia Artistica dove, esponendo nell’”Intima”, ottiene i primi successi….

fonte: L’arte all’ordine del giorno: figure e idee in Italia da Carrà a Birolli – di Vittorio Fagone – Feltrinelli Editore

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...